martedì 22 febbraio 2011

La schiava perfetta

non è semplice riuscire ad addestrare una schiava, 
sembra tutto semplice per coloro che mai 
hanno avuto una incombenza simile
tensioni, ordini, desideri,
lamentele, richieste
tutte cose all'ordine del giorno
tutte cose che rendono la vita complessa
serve la frusta, serve la fermezza,
o l'intrasigenza.....

servono le punizioni, corporali
psicologiche, gli obblighi da fare rispettare
serve che quando una cosa la dici
quella deve essere sempre...
serve che tu sia sempre sicuro di ciò che fai di come comportarti
perchè è sempre un piccolo filo,
che si chiama adorazione, rispetto, amore della schiava 
per il Padrone, 

ma per forte e tenace che sia,
e pur sempre sottile
e basta un attimo per strapparlo
e di questo poi la schiava se ne dispiace
ma è difficile poi recuperare la situazione
per cui Mia piccola schiava
attenta a ciò che fai
come IO sto attento a quello che faccio
perchè recidere quel filo
è molto più semplice per Me
che per te, piccola luna che splende di luce riflessa


Ma tutto questo ha uno scopo,
e questo è il tuo obbiettivo,
diventare la schiava perfetta
poterti fregiare del titolo
poter dire
io Appartengo
al mio Signore
al mio Padrone
Appartengo
e sono la schiava di
Oeil du Maitre
e di questo non posso che sperare Lui ne sia orgoglioso


 


116 commenti:

  1. non ho mai reciso ... Nemmeno desiderandelo. La mia onestà intellettuale è solo Appartenza. Il cuore non è distante dalla frusta. E la strada è così lunga a volte. Rende vera l'idea che non è la meta importante ma come corri

    RispondiElimina
  2. tutto questo mi incuriosisce....mi piacerebbe saperne di più.....se ti va....

    RispondiElimina
  3. Mi sembra che la lingua italiana abbia perso qualcosa, quando si è cominciato ad utilizzare i tu colloquiale in tutti i casi,
    sono fermamente convinto che l'uso appropriato dei pronomi personali, rivolgendosi ad altre persone, sarebbe un modo decisamente più proficuo per ottenere risposte....
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  4. Ad Anonimo: condivido il commento di Oeil du Maitre, a proposito dei pronomi... ma capisco di vivere in una società che cambia, e che occorre adeguarsi. Se vuoi poter capire meglio tutto questo, contattami: pensiero.stupendo.69@gmail.com, oppure cerca Pensiero Stupendo su Gabbia...

    Pensiero Stupendo

    RispondiElimina
  5. tanto per la cronaca, vorrei chiarire a tutti che questo non è un locale per incontri, ne tanto meno un sito di chat, ma un blog, dove IO scrivo i Miei pensieri, e se qualcuno vuole commentare, è libero di farlo, ma per favore, la prossima volta commenti come quello sopra, saranno eliminati....

    RispondiElimina
  6. Maestro... Lei scrive in modo coinvolgente ... ho scoperto da poco il Suo sito Maestro perché sono ancora soltanto un tentativo di schiava anche se incredibilmente desiderosa di diventarlo e solo da poco ho iniziato a cercare le esperienze di altre schiave o il pensiero di altri Padroni. Da quando ho conosciuto il mio Padrone e Maestro si sono aperte davanti a me le porte di un mondo sconosciuto ed incredibilmente suadente. Nel mio percorso verso il raggiungimento di questo obiettivo (diventare la Sua schiava perfetta, devota e completamente sottomessa) ho commesso molti errori perché il mio "essere donna" libra ed indipendente ogni tanto cerca di venire fuori, ma il pio Padrone sa sempre come rimettermi sulla giusta via. E' vero quello che dice Maestro.. il filo è sottile e potrebbe rompersi con facilità, ma se da entrambe le parti c'è la volontà di andare avanti (la schiava obbedendo sempre e incondizionatamente agli ordini del suo padrone, ed il Padrone ad istruire con fermezza) io credo che il rischio non si corra. L'unica cosa che so con certezza e che voglio con tutta me stessa è soddisfare sempre ed in ogni modo il mio Padrone.

    RispondiElimina
  7. LA MIA DOMANDA E' QUALI SONO I PROBLEMI CHE VI TURBANO?????????????
    ovviamente lo chiedo scrivendolo volontariamente in maiuscolo!!!!!!
    tempo fa ho avuto la sventura di incontrare uno psicopatico che dopo un paio di mesi ha iniziato a dirmi che ero la sua schiava e lui il mio padrone. inizialmente l'ho preso come un gioco.. ed ho giocato per un po.. ma lui faceva il padrone solo quando eravamo nel virtuale.. dopo un po ha iniziato ad insultarmi a dirmi che non capivo niente.. mentre lui invece faceva sempre tutto bene.. ed ero io quella che sbagliava... al che mi sono resa conto che aveva dei seri problemi mentali e l'ho mandato affan.... soprattutto perchè la cosa si andava ad intrecciare col lavoro ed i suoi ordini mi davano fastidio, soprattutto perchè l'incapace era lui e non io.
    mi sono resa conto del suo modo per sottomettermi.. se non facevo quello che voleva non mi considerava, gli chiedevo le cose e non mi rispondeva.. e quel che gli chiedevo erano cose di lavoro. MA SI PUò ESSERE COSI COGLIONI?? scusate se urto la vostra sensibilità.. ma penso che siete dei malati e più ancora di voi chi si rende schiavo perchè non è in grado di dare un senso alla sua vita.

    RispondiElimina
  8. Innanzi tutto, buona sera a te...
    che sei, probabilmente abituata ad entrare in casa di altri e urlare, oltre che a sputare sentenze ...
    se hai trovato uno piscopatico, e sei stata al suo gioco, non credo debba essere un problema Mio, ma solo tuo, inoltre, non credo di averti costretta a leggere questo blog, sei liberissima di fare tutto ciò che preferisci, visto che non Mi appartieni, ed inoltre sono certo che nemmeno lo vuoi....
    però visto che nessuno ti costringe, abbi l'accortezza e la gentilezza, di non venire più qui, e nel caso inverso, smetti di commentare con cretinate del genere...
    se non sei stata in grado di soddisfare le sue o le tue esigenze, a Me non frega nulla....
    Mi interessa molto di più invece che tu non torni ad inzozzare il Mio, ripeto Mio, Blog on i tuoi giudizi che non sono ne richiesti e neppure graditi....
    con un sorriso ed immenso piacere
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La risposta che hai dato alla ragazza di cui sopra la dice lunga sulla sulla tua tenuta psicologica isterica bamboletta .. altro che maestro ..un gran frustrato represso e psicotico ... perchè non ne incontro uno di questi per farlo diventare un cucciolone ossequioso . ...

      Elimina
    2. non so chi sei, ma sono sempre disponibile ad un incontro,
      così che possa diventare, anche se in effetti non è che lo brami molto, un "cucciolone ossequioso"
      perché se tu ti ritieni in grado di poterlo fare, perché limitare questa tua capacità?

      la risposta che ho dato prima, è semplicemente dovuta al fatto che io non vado in casa di altri ad offendere ed a dirgli che il loro stile di vita è una schifezza .....
      posso essere o meno d'accordo con gli altri, ma mai Mi permetterei di giudicare il loro comportamento, cosa che invece sembra tu sia un "maestro"
      a mai più rileggerti, grazie

      Elimina
    3. lo sai uomo anonimo, chi sono i frustrati repressi psicotici?
      i veri miserabili che non rispettano la dignità femminile?
      quegli uomini comuni, quelli che non si fanno dare del "Voi", quegli zotici che ti urlano dietro per la strada in modo belluino, o che ti strattonano nell'auto, o che ti toccano in modo sgradevole, che per tanti anni hanno abusato del mio bisogno di apparire bella!
      sono questi i miserabili zotici repressi e psicotici!
      e io ne ho conosciuti a bizzeffe!!
      e Il Primo, ripeto, Il Primo Uomo che ha avuto cura di me e mi ha trattato in modo stupendo, era un Uomo che credeva in Questi Ideali che trovi scritti Qui.e quando li ho appresi, e ci ho messo un pò, perchè "ero cieca",per colpa degli zotici di cui sopra, la mia vita e autostima sono migliorati.
      Tu credi che quella donna che sia entrata qui dando dei "malati" a chi è come me, scrivendo "padrone" con la p minuscola, dandogli dell "coglione" sia una donna che aveva bisogno di essere schiavizzata per poter brillare, risplendere? che ha capito veramente la bellezza di Questi Ideali?
      probabilmente no. non parlerebbe così sguaiatamente, altrimenti.

      ti ripeto, e credici, perchè te lo direi anche dal vivo:

      aver incontrato il Primo Lui mi ha reso splendente e migliore.
      Bella di nuovo!
      La cosa più stupenda della mia vita!

      N.S

      Elimina
    4. caro anonimo sono una donna di 40 anni e mamma amo molto tutto cio'che la vita mi puo' dare ho anche un uomo che amo molto e ama condividermi ! e' da anni mi condivide con un'uomo che recentemente ha portato tra di noi una sua schiava molto piu' grande di me e l'ha data pure a me ! subito non ho capito questa chiamiamo filosofia e sinceramente ancora non capisco bene io non amo essere chiamata schiava ma amo l'uomo che senza insulti ma con il suo carisma e rispetto sa possedermi dominarmi ! io amo diventare tutto quello che un uomo o una donna vuole ma amo anche comandare e diriggere il gioco ! fatemi capire grazie !!!

      Elimina
  9. vorrei lasciare un commento per difendere la categoria psicopatici di cui faccio parte. Sopratutto perché la parte finale era rivolta più a chi si "rende schiavo per far si che qualcuno dia un senso alla propria vita". Forse è un legame di mutuo scambio e non certo per trovare un senso ma più se stesse. Le cose possono andare male perché una Appartenenza si esaurisce. Ma restano molte cose. L'anonimo ha trovato qualcuno che l'ha definita sua schiava e lei ha giocato quindi il gioco di qualche giorno le fa pensare di poter giudicare chi con difficoltà mette in pratica una scelta di vita. Non ho mai capito queste ingerenze eterne. Dal mio punto di vista di schiava trovo molto più decadente accettare un gioco solo perché si ha voglia di trasgredire e si vuole svilire una scelta che tutto è tranne che facile. State nei vostri blog pieni di citazioni sull'amore da quattro soldi. Lo troverete e poi passerete la vita domandandovi se avrete trovato voi stesse. Tra un uomo sposato che mente dicendo di amare e un Master che onestamente dice "non ti amerò mai ma sei Mia" io continuo a preferire il secondo.

    RispondiElimina
  10. Curiose riflessioni,
    ove pare spesso prevalga
    la delusione e il rancore..peccato..
    trovo così interessante questo
    modo di descrivere un
    mondo carico di simboli e fascinazione..
    Buona continuazione
    a Oeil du Maitre

    Cris

    RispondiElimina
  11. il mio entrare nel tuo blog Oeil du Maitre è stato dettato sicuramente dalla curiosità verso un mondo che non conosco e che non mi appartiene. ho incontrato una persona che ha certato di rendermi sua schiava e questa cosa mi ha fatto incaz... perchè non è una cosa che mi interessa.. in realtà il tuo blog mi può aiutare a capire come si comportano gli uomini che vogliono essere padroni ed evitare di trovarmi in futuro in altre situazioni spiacevoli. e poi ero curiosa di capire come si sceglie una schiava.. non dovrebbe essere una ricerca ed un desiderio reciproco?? se io dico "scordatelo perchè non lo sarò mai" non basta a far desistere un uomo??io mi sarei anche fatta schiavizzare.. e gli ho anche detto cosa doveva fare.. anzi.. cosa dovevamo fare.. se avessimo fatto sesso.. probabilmente ora sarei ai suoi piedi... invece lui è stato troppo presuntuoso ed ha pensato che io fossi innamorata di lui... ma non era cosi.. io avrei iniziato a fare la sua schiava sotto le lenzuola e poi lo sarei diventata in ogni altro aspetto della mia vita.. ma solo perchè io sono schiava del sesso.. non me l'ha dato.. e non mi ha schiavizzato... purtroppo non volevamo le stesse cose.. e per fortuna il mondo è bello perchè è vario.. perciò andrò alla ricerca di un uomo che diventi il mio padrone.. ma solo sotto le lenzuola.. se però si assume la responsabilità di tutte le mie incombenze e mi risolve tutti i problemi.. lasciandomi un'esistenza più serenza.. è ben accetto... e magari se ci aggiunge anche la carta di credito..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vorresti poter diventare una schiava? Inizi male, veramente male. Una schiava lo si è prima di ogni cosa nell'anima, e non per gioco erotico. I tuoi vocaboli fanno capire che puoi, se vuoi, essere tutto tranne che schiava. Buona sera Oeil du Maitre.

      Elimina
    2. lei non aveva bisogno di redenzione. Anchio la penso come te.
      Trovo la testimonianza di questa donna veramente pessima e offensiva sia nei confronti del suo Padrone, sia nei confronti di donne che schiave desiderano esserlo veramente, e non solo "a letto" ...che poi come scrive lei: "se però si assume la responsabilità di tutte le mie incombenze e mi risolve tutti i problemi.. lasciandomi un'esistenza più serenza.. è ben accetto... e magari se ci aggiunge anche la carta di credito.."
      la trovo veramente una cosa squallida.

      "e gli ho anche detto cosa doveva fare.. anzi.. cosa dovevamo fare.. se avessimo fatto sesso.. probabilmente ora sarei ai suoi piedi..."
      la trovo poi una cosa volgarmente pornografica e di bassa lega, tutto l'opposto di quello che una schiava desidera...
      ma ci sono doni spirituali di se stesse che forse non tutte le donne desiderano dare, riducendo il tutto appunto "a fare la schiava sotto le lenzuola".
      la sottomissione è ben altra cosa.

      Elimina
    3. sono d'accordo. Quella ragazza non sa che si può essere schiave anche senza saperlo. Vivi la tua vita in maniera assolutamente normale finché, per caso, incontri LUI, il tuo Padrone, ed improvvisamente capisci che hai vagato per tutto il tempo in attesa di LUI... la sottomissione è nell'anima non sotto le lenzuola.. la sottomissione è nei pensieri e nelle azioni... ma questo lo senti dentro di te.. non te lo puoi imporre.

      Elimina
  12. Buona sera a te, da soddisfazione leggere che qualcuno trae dai Miei pensieri conoscenze di un mondo che è sconosciuto ai più, senza falsi moralismi e senza leggere con gli occhi chiusi, ma solo per capire e conoscere.
    Non posso rispondere per tutti, ma parlo e scrivo solo ed esclusivamente su di Me.
    e su questo, posso dirti, che, si spesso è desiderio e ricerca reciproca, ma anche la capacità, da parte del padrone di fare scoprire alla possibile schiava, i suoi desideri nascosti, quei fremiti che lei ha accantonato, perché ritenuti osceni, ma è proprio questa capacità che deve anche fare riconoscere una potenziale schiava da una che mai lo sarà, da quello che scrivi, a parte la battuta finale sulla carta di credito, e giusto come impressione della prima ora, potrei dire che tu potresti essere una buona schiava, se troverai chi senza pretendere tutto subito sarà in grado di crescere lentamente insieme a te.
    un sorriso
    Oeil du Maitre

    P.s. dimenticavo, tutti i Padroni sono per definizione presuntuosi, ed IO lo sono anche di più.... per cui, non vale come modo per escludere qualcuno dalla categoria :-))

    RispondiElimina
  13. io sono sempre la stessa perlona che la settimana scorsa ti aveva fatto arrabbiare perchè è entrata urlando... non posso negare che sono incuriosita, e forse è proprio per questo che mi è capitata una persona che si è proposto come padrone... poi giustamente tu parli solo per te e non tutte le persone sono uguali.. io da parte mia sto solo cercando di capire.. capire perchè un uomo che io conosco già da anni, ma che avevo ripreso a vedere circa un anno fa e con cui ho iniziato una collaborazione di lavoro.. è passato dall'essere presente, premuroso.. disponibile.. è passato poi a dirmi che io ero la sua schiava.. lui il mio padrone.. e fin qui il gioco mi stava anche bene.. però poi è passato da schiava a sguattera.. ad idiota.. incapace.. ecc.. ecc.. ed ha iniziato a pretendere che io lavorassi gratis per lui.. forse pensando che io fossi innamorata.. e quando gli dicevo che come si comportava non mi andava bene.. smetteva di parlarmi, non mi rispondeva e mi insultava (anche quando doveva darmi delle risposte per i lavori che stavamo facendo insieme).. io non gli ho mai detto che volevo essere sua schiava.. sono solo stata gentile nei suoi confronti. ma questo basta per decidere che una perona è schiava?? poi ho un'altra curiosità... una donna vale l'altra per esser schiava.. o viene scelta?? è che anche io sono presuntuosa.. perciò forse più ch e la schiava dovrei fare anche io la padrona.. però mi annoio facilmente e non avrei la pazienza per stargli dietro..
    margherita

    RispondiElimina
  14. Non Mi ero arrabbiato, solo che non amo che si critichi le Mie scelte e quelle di altre persone senza conoscere le cose a fondo, anzi le scelte possono non essere condivise, ma sicuramente non criticate, a Mio parere.
    ora se tu sei incuriosita da questo mondo, non per questo puoi pensare che chiunque sia quello giusto, così come IO non lo penso per una donna, anzi, vale lo stesso che ho scritto sopra....
    la gentilezza e la disponibilità non possono fare pensare da sole a far si che tu sia schiava, forse anche altri atteggiamenti tuoi, gli hanno dato questa opinione, ora se lui ha deciso che tu dovevi essere la sua schiava, e tu sei stata al gioco, la colpa è anche tua, poi che tu sia schiava oppure no, non è cosa che si possa decidere su due piedi.
    in sintesi se tu avessi trovato un vero Padrone, cred che ora saresti schiava, e felice di esserlo, ma questo solo a Mio parere...
    come per altri tipi di rapporto, nessuna donna come nessun uomo vale l'altro, è il trovarsi e riuscire a condividere questo modo di rapportarsi che crea la "coppia" giusta....
    certamente, da due punti di vista differenti, ed è nella capacità del padrone fare si che tu sia convinta dei tuoi passi, e felice di farli.
    una schiava presuntuosa.... ve ne sono a centinaia, presuntuose con il mondo, ed umili con il proprio Padrone....
    non è la presunzione che fa di un uomo un Padrone, ne di una donna, una non schiava...
    chiediti che sensazioni hai leggendo blog di schiave o di padroni, quali sono le tue emozioni, se ci sono, e quali le tue risposte emotive, e da quest forse riusciraia capire se sei schiava oppure no.
    perché in fondo è questo che ti stai chiedendo secondo Me, se sei tu o è lui quello sbagliato.

    detto tutto questo, credo ti sia resa conto che a domande poste in modo cortese, si ottengono risposte cortesi....

    un sorriso
    Oeil du Maitre .......

    RispondiElimina
  15. aggiungo due link a Miei post dove si può a Mio parere comprendere meglio
    ti consiglio di leggerli, e poi se lo desideri commentare...
    Oeil du Maitre

    http://oeildumaitre.blogspot.com/2009/08/pensieri-di-un-maestro.html

    http://oeildumaitre.blogspot.com/2009/11/impressioni-di-maestro.html

    RispondiElimina
  16. buona sera..
    ho letto i due post e più mi son resa conto che io non sono una schiava... o meglio non posso essere una schiava completa perchè
    a questa parola associo solo l'esperienza sessuale...
    mi eccita terribilmente l'idea di un uomo che mi prende in modo deciso.. senza girarci troppo intorno (naturalmente senza violenza) ma mi prende e mi possiede.. e mi fa sentire sua...e mi perdo in lui... ma questo non corrisponde al concetto di padrone e schiava.. anche perchè ci sono molte cose che non mi piace fare e trovo vomitevoli..
    poi il rapporto schiava padrona inizia con il padrone che manipola, che crea la dipendenza nella schiava.. e questo è il primo blocco.. perchè ho un sesto senso molto acceso e mi accorgo facilmente quando una persona cerca di manipolarmi.. pensa che una volta mentre un uomo (io avevo una ventina d'anni) stava cercando di convincermi che era giusto che io andassi a letto con lui, ho visto davanti a me come degli ingranaggi che giravano e mi portavano a capire il vero senso delle sue parole. quando lui ha capito che non glie la davo ha iniziato ad offendermi chiedendomi chi mi credevo di essere.. dato che alla fine non ero neanche un gran chè...
    Anche l'uomo che ha cercato di schiavizzarmi non è riuscito nell'intento.. è stato troppo presente all'inizio, ma per un mesetto circa.. poi di colpo si è allontanato.. non ha fatto bene i suoi calcoli perchè ha pensato che bastasse cosi poco per coinvolgermi.. invece mi ha solo messo all'erta.. perchè avevo capito che c'era qualcosa sotto.. ed infatti da li a poco si è rivelato.. se qualcuno cerca di plagiarmi o manipolarmi me ne accorgo.. e la cosa non funziona (a meno che non sia io che decida di giocare).. però anche quando decido di giocare dopo un po mi annoio... non sarà un caso che sono single :-) per anni mi piaceva uscire con uomini nuovi e per un certo periodo trovavo eccitante conoscere un uomo e andarci subito a letto... per poi dimenticarmi il suo nome il giorno dopo (se mai glie lo avessi chiesto) non è successo molte volte.. perchè dopo un po non era più una novità.. però non sono mai riuscita a frequentare a lungo una persona.. altro problema è che chi mi conosce mi vede dolce e tenera... ma in realtà è il mio aspetto esteriore che non corrisponde con la mia personalità.. in 37 anni un solo uomo quando gli ho detto "io sono dolce e tenera.. me lo dicono tutti" mi ha risposto.. "te lo dicono perchè non ti guardano negli occhi"... ed è questo il problema.. pseudo maestri che pensano di potermi dominare in realtà sono deboli.. (o meglio hanno un carattere più debole del mio) ed anche se io cercassi un padrone, nel momento in cui vedo che non ha le palle nella vita di tutti i giorni, perchè alla fine la mia personalità è più forte della sua, ma cerca solo di manipolarmi e plagiarmi, allora mi cade.. e purtroppo uomini con un carattere più forte del mio non ne ho ancora incontrati.. soprattutto perchè spesso è solo una reazione alle loro paure e problemi...
    margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno...scusate se mi intrometto, però leggendo il post alcune considerazioni mi sono sorte.
      Capisco il pensiero della donna, effettivamente mi è capitato spesso di incontrare persone che si credono o definiscono ciò che poi in realtà non sono. Poco importa se padroni o schiave!
      Dall'esterno questo "mondo" può ad una impressione il più delle volte parziale e sfuggente, apparire un diverso modo per fare sesso, ma questo non identifica che le persone coinvolte siano effettivamente padroni o schiave.
      Ovvio ci sono pratiche e casi diversi secondo come viene impostato il rapporto (ma qui si entra nelle scelte e preferenze personali), però di base, il rapporto che si viene a creare è molto profondo.
      Personalmente non considero la donna-schiava una deficiente, ma al contrario una persona che aiutata dal SUO Padrone percorre una via difficile che la porta a valicare il confine di se stessa.
      Stesso discorso vale per il Padrone, deve avere la capacità di sviluppare un'alchimia che riesca a portare la donna-schiava a liberarsi.
      Il cammino è lungo, e farlo di fretta solo per una sc....a diversa non è da Master o Padrone che sia, ma solo da "furbetto".
      Questa è una strada impervia e piena di difficoltà, ma arrivare a donare e affidarsi è la massima liberazione che una schiava può raggiungere.
      E ti posso garantire che se troverai un Padrone che saprà portarti oltre quel limite, riuscirai a sentire emozioni con tutto il corpo e riuscirai a vivere con la vera LIBERTA' la tua schiavitù.
      Un conto è "sentirsi" schiava altro è "essere" schiava, il sentirsi non ha completato il percorso, l'essere è aver acquisito la consapevolezza.
      Spero di non aver recato troppo fastidio.
      Padron D.

      Elimina
  17. Buona sera Margherita,
    ti rispondo solo ora per problemi vari,
    forse tutto questo si risolve come dici tu, perchè non hai ancora trovato colui in grado di tenerti testa, e fidati ne conoscerei parecchi, anche escludendo Me, ma il fatto che Mi preme di rimarcare, è, che, per decine di donne ed altrettanti uomini, questo non è un gioco, ma uno stile di vita, per cui, completamente diverso dal tuo vedere questo mondo, tu lo stai guardando come se fosse racchiuso in una sfera di cristallo, con tanto di neve che agitandola fa la sua comparsa...
    se per te è solo un modo come un altro di fare sesso, il Mio consiglio è quello di smettere subito, e di rivolgerti ad altri giochi, sicuramente, per te, anche più piacevoli....
    Appartenere, non è un gioco, è una scelta, ed un desiderio, così come per un Padrone Possedere e Gestire, è una scelta a volte anche molto difficile...
    un sorriso
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  18. Buongiorno Maestro, Appartenere è una filosofia di vita . questa donna che scrive ha appena chiuso un percorso con un Padrone meraviglioso. Ha chiesto di venir liberata perchè ha scoperto uno dei suoi limiti che le ha fatto ammettere di non essere una schiava. Un percorso difficile , un percorso interiore che l'ha portata a scoperte nuove di se stessa . Un arricchimento della propria individualità. sarò sempre grata al mio Padrone per il rispetto , per il bene che ha voluto a questo nulla .... questa donna è stata fortunata perchè ha incontrato un vero Maestro come fortunate sono e saranno coloro che incontreranno Lei. Troppi ciarlatani improvvisati e falsi in giro nel mondo rovinano e infangano un pensiero e una folosofia Nobile. Con stima e rispetto. una donna consapevole

    RispondiElimina
  19. ..e quando il rapporto schiava padrone fa male?

    RispondiElimina
  20. un rapporto Padrone/schiava fa sempre male, fisico, psicologico, ma aiuta a crescere ed a formarsi, ad entrambi....
    poi se il male è troppo, allora forse, non è il rapporto quello sbagliato, ma solo i soggetti ....
    almeno, quest è il Mio pensiero
    un sorriso
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  21. il rapporto padrone schiava non fa male. il Padrone conosce la sua schiava. ne conosce i lati positivi e negativi. il Padrone pensa, a differenza della schiava. pensa per il sopravvivere di tutti e 2. la schiava assimila e impara dal suo Padrone. la schiava non sbaglia, mette tutta se stessa per meritarsi un piccolo segno di riconoscenza dal Padrone. quando la schiava sbaglia e' colpa del Padrone che non non l'addestra a dovere. la schiava non deve aver paura del suo Padrone, ha una devozione.
    la punizione va apprezzata dalla schiava, come riconoscenza dell'insegnamento. il tempo che il Padrone dedica alla sua schiava e' prezioso. ogni parola ogni gesto non deve sfuggire alla schiava. la schiava sbaglia quando desidera il suo PADRONE!! VA PUNITA!!!

    RispondiElimina
  22. ti dedico un mio pensiero. non lo faccio con chi non lo desidera. ti lego al muro nella mia camera dell'insegnamento. polsi e caviglie da 4 catene e fasce. ti sto dietro. ho una bacchetta in mano esploro il tuo corpo per vedere chi sei. sei una serva. ti do una bacchettata sul sedere. fai un grido. sei una femmina. prima eri solo una serva ora so che sei una femmina. non sei ancora consapevole di essere una serva. mi dici, bastardo. sei una cagna, stai zitta. esploro il tuo corpo con la bacchetta. sei davvero una cagna molto bella.ti do un'altra bacchettata. senti la rabbia dentro di te non puoi muoverti. ti pizzica e senti il calore. alzo la gonna...vedo quanto diventi rossa. perche non voglio farti troppo male. ne troppo poco. io sono giusto. e lo imparerai. Mental-silver.

    RispondiElimina
  23. Buonasera Mestro ho incontrato e letto le Sue perle di saggezza per caso e ho divorato tutti i Suoi post con la curiosità du un bambino che entra in un negozio di giocattoli. Non so nulla del rapporto Padrone e schiava perchè sono all'inizio e non so ancora se riuscirò a diventare una perfetta gheisha. Al momento il mio è solo un rapporto verbale e già a fatica soffoco quei sentimenti che Lei ritiene per un Padrone vani e inutili come la gelosia e la possessività. Il fatto che sia la serva ad appartenere al Padrone e non viceversa mi è chiaro ma non mi sono chiari i sentimenti del Padrone. Chiedo a Lei e mi scusi se forse oso tanto... Il Padrone prova sentimenti per la Sua schiava? Il Padrone brama dal desiderio? Il Padrone è attratto dalla persona o dal suo ruolo?
    Le chiedo scusa se sono stata troppo diretta e La ringrazio in ogni caso..

    RispondiElimina
  24. Definire i Miei scritti perle di saggezza, anche se Mi gratifica molto, è abbastanza forzato, scrivo i Miei pensieri e le Mie sensazioni, che poi possano essere lette, recepite ed interpretate anche da altri, Mi fa piacere, ma non sono la legge, così come non è legge, il Mio pensiero riguardo alle tue domande, alle quali comunque cercherò di rispondere.
    Tutti i Padroni provano sentimenti per la propria schiava, non potrebbe essere altrimenti, non userebbero tempo prezioso per insegnare ed addestrare una schiava che non merita di Appartenergli.
    Il desiderio del Padrone, è la soddisfazione di vedere i suoi sforzi ripagati, oltre ad esserci comunque una componente sessuale, di utilizzo della schiava, per l'appagamento dei suoi desideri.
    non è il ruolo che attrae un padrone ma, il fatto che il Padrone, al di là dell'aspetto e dell'atteggiamento esteriore, vede nella persona le potenzialità e la possibilità di diventare ciò che Lui vuole essa sia....
    non è il ruolo che fa di una persona un Padrone, o una Padrona, e dell'altra persona una schiava o uno schiavo, ma semplicemente, anche se forse non troppo, il carattere, i pensieri ed i desideri che devono svelarsi, mostrarsi senza paura, quegli stessi pensieri che molti hanno e che non mostrano, per paura del giudizio di chi le circonda.
    spero di essere stato sufficientemente esauriente..
    un sorriso
    Oeil du maitre

    RispondiElimina
  25. sei un cinico senza un senso reale di ciò che è la donna e la femmina in poche parole non sei NULLA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al contrario.
      te lo conferma con tutta l'anima una donna, io, che sono donna difettosa nel fisico.
      L'Unico Uomo che mi ha restituito la bellezza è stato Un Uomo che credeva in Questi Ideali che tu vedi scritti Qui.
      Se c'è proprio Qualcuno che conosce le donne, specialmente quelle difettose esteticamente che soffrono corpo e anima nel sentirsi inadeguate e spazzatura, se c'è Qualcuno che realmente le aiuta, Questo Qualcuno è Un Qualcuno che scrive, pensa e mette in pratica le Cose che vedi scritte qui.
      Se tu mi vedessi come sono, e sapessi la mia storia e avessi visto con i tuoi occhi come il Lui che servivo mi aiutava ad essere bella e migliore delle donne non difettose...! Non diresti le cose che hai detto.

      sono gli uomini che non ti trattano in Questi Modi che vedi scritti Qui, che non sono nulla. sono inetti, è colpa loro se le donne con i problemi estetici si sentono difettose, si maltrattano, si odiano, si uccidono...!
      se tutti gli Uomini si comportassero come vedi scritto Qui, non ci sarebbero donne scontente del proprio corpo, tutte si sentirebbero belle e felici.io lo sono stata, e lo sarò fino a che ci saranno Uomini che si comportano con le Cose che vedi scritte Qui e che mi vogliono per Loro.

      N.S

      Elimina
  26. Mi fa piacere che tu la pensi così, ed anche che tu scriva al nulla, che comunque ti risponde
    se ciò che leggi qui non ti da soddisfazione, puoi sempre rivolgerti altrove, ed anche se con una punta di dispiacere, Me ne farò una ragione....
    una buona giornata a te

    RispondiElimina
  27. Buongiorno, complimenti per i pensieri e per l'educazione. Mi piacerebbe sapere se c'è un modo per capire se una ragazza vuole essere sottomessa. Non parlerei di schiava, almeno in questa fase. Ci sono situazioni o prove che posso usare come test per capire se parliamo la stessa lingua? Non mi vorrei spingere troppo nel SM anche perché ne so poco, per adesso è un gioco di ruoli più che fisico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon giorno a te, non è facile rispondere alla tua domanda, o meglio, non esiste un metodo scientifico per scoprire se una ragazza desidera essere sottomessa, esistono le sensazioni ed i comportamenti, e tutto sta all'istinto, perché credo che molto dipenda dal luogo e dal momento, non so quale delle due componenti di questo rapporto tu sia, ma, se sei colui che vuole guidare, l'unico consiglio che mi sento di darti è quello di essere tu a prendere sempre decisioni su tutto e fare sentire a lei quanto dipenda dalle tue scelte, renderla cioè sottomessa poco alla volta, con qualche forzatura, ed imposizione, così scoprirai se e quanto la lei può e desidera essere schiava, certo qualche resistenza potrebbe esserci comunque ma sta a te capire se è solo di facciata, o se è per scelta ...
      un saluto
      Oeil du Maitre

      Elimina
  28. Grazie per la risposta. Io sono il suo insegnante perciò parte dei ruoli sono naturali. Lei mi chiama sempre Maestro e secondo me le piace che la istruisca e le dia ordini per farla maturare. Obbedisce a tutto quello che le dico. Quali potrebbero essere le richieste e le forzature per vedere se è quello che vuole? Quando sbaglia qualcosa minaccio di punirla anche se non ho mai fatto veramente niente, lei risponde tu sei il maestro tu dimmi cosa fare e io lo faccio , mi fido, sono nelle tue mani, un libro bianco in cui il Maestro decide cosa scrivere... 0.0

    RispondiElimina
  29. Mi sembra da quello che hai descritto qui che la situazione sia già molto evoluta, anche se può semplicemente sembrare una mera questione di ruoli....
    un consiglio che posso darti è quello di intanto instaurare una certa distanza da parte sua, farti dare sempre del lei, ed inoltre quando scrive e si riferisce a te farle usare l'iniziale maiuscola, altra cosa, ma dipende dal genere di insegnante sei, potresti farle scrivere qualcosa sul suo rapporto con te, se sbaglia non solo minacciarla, ma anche punirla, se caso in modo blando senza nessuna punizione corporale oppure solo con sculacciate....
    dovresti però, se vuoi togliermi una curiosità, che età ha lei e quale è la differenza della vostra età. così che potrei essere più preciso anche su altre cose.
    un saluto
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  30. In realtà la cosa è un po' strana è venuta da me per imparare uno sport (mi perdonerà ma preferisco stare sul vago). Da subito si è instaurato questo rapporto di totale fiducia nei miei confronti e anche di sottomissione. In pratica però ci siamo visti poche volte. Lei è piu grande di me di qualche anno.. Non capisco se lei stia giocando o tastando il terreno per capire le mie reazioni. Inoltre va bene qualche piccola punizione ma non so se sono in grado di essere così duro, ne se lo voglio; in piu non posso farlo in pubblico davanti agli altri allievi e prima di sapere se lei lo vuole.

    RispondiElimina
  31. capisco che la cosa sta diventando troppo personale, per un dibattito pubblico, eventualmente posso lasciarti la mia e-mail così da poterti dare suggerimenti approfonditi e tu puoi essere più libero di esprimerti senza problemi,

    intanto, nel caso, se ti è possibile, dovresti cercare di rimanere solo con lei, ed in quel momento se te la senti, diventare più incisivo,
    le piccole punizioni possono essere un carico di lavoro maggiore che sulle altre tue allieve, e qualche sgridata più pesante, ma sempre le sgridate verbali, solo faccia a faccia, e senza altre persone vicine che possano fare confronti, solo lei deve fare questi confronti e dalle sue risposte puoi capire se è indirizzata a questa cosa oppure no...

    ma prima di tutto, credo tu debba valutare attentamente quali sono le tue scelte, perché o vuoi essere un Padrone e ti mostri deciso, oppure, cerca in tutti i modi di ammorbidire ed annullare questi atteggiamenti da parte sua, sorvolando sui suoi atteggiamenti e portando tutto sul piano meramente professionale...
    credo che non sia giusto giocare a questo "gioco" solo per il gusto di provare, o sei un Padrone e ti comporti da tale, oppure meglio che lasci perdere subito, se non ti senti dentro questo stato di cose....
    un saluto

    RispondiElimina
  32. Il fatto che come avrai capito non lo so nemmeno io se sono in grado, e se mi piacerebbe in quanto sono assolutamente inesperto di questo mondo. Comunque sto già cercando di rimanere solo per vedere dove si spinge il rapporto. Sarei felice se potessi avere la mail, potrebbe essermi utile e trovo i tuoi consigli molto utili.

    RispondiElimina
  33. si ho avuto la sensazione che tu non ti senta attratto, o che comunque ti senta scombussolato da questa situazione....
    comunque, puoi scrivermi, per qualsiasi richiesta o suggerimento o dubbio, a "ildivinodesade@inwind.it" ed io ti risponderò appena possibile.
    a presto
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  34. Confermo tutto.
    Servire un Uomo rende perfette e migliori. Con se stesse, migliori di tutte le altre.
    Belle, meravigliose, splendenti, pure, leggere, trasparenti come fate, farfalle, fiori.
    Anche quando Lui ti fa piangere.
    è Stupendo comunque.
    è LA COSA PIù BELLA CHE MI SIA CAPITATA. L'UNICA CHE MI HA RESO FELICE E PERFETTA, BELLA DI NUOVO.
    Anche se è durato poco.
    Se può servire la mia testimonianza.... a chi critica e parla senza conoscere.

    RispondiElimina
  35. SI se fatto con passione e piacere, servire un Uomo, un Padrone, rende molto più splendenti, e felici, sia se Lui ti fa sorridere, a volte succede, sia se ti fa soffrire, molto più spesso ....
    e si deve assaporarlo il più possibile, perchè può veramente durare poco ....

    per le critiche e le parole buttate a vanvera, non Me ne curo troppo, del resto la bocca degli stolti e degli ignoranti spesso è piena colma di parole inutili ....
    unn sorriso

    RispondiElimina
  36. Parole molto belle ed intense..
    Buon serata Maestro.
    SdS

    RispondiElimina
  37. Grazie di aver letto il mio intervento e per La Vostra Replica.

    io ho sentito il bisogno di lasciare la mia testimonianza....perchè è vero, perchè io ho dei problemi tra me e me, col mio corpo, Lui riusciva a farmi essere felice con Qualsiasi Suo Gesto, era Meraviglioso, la Cosa più Stupenda che mi sia capitata, Lui diceva Cose Meravigliose di me e su di me, ha detto che ero importante anch'io, si curava di me, mi ha reso pura e splendente, dopo tutti questi anni di schifo corporale tra me e me, e di odio tra me e me, Lui è stato un Angelo.
    Anche quando era Esigente e Severo, era un Angelo comunque.
    Adesso c'è Un Altro Uomo che si occupa di me, è diverso dal Primo, ma io non posso dimenticare il Primo, anche se Lui adesso è un altro tipo di persona, nel mio cuore rimane sempre un Uomo Meraviglioso, L'Unico che mi ha trattato bene, e io desidero dire che se c'è qualche donna che ha problemi con se stessa perchè si sente sporca, contaminata, brutta, che è stata usata da uomini indegni, che si sente male a vivere da sola con se stessa, per cercare di guarire un poco, e stare bene tra se e se, deve cercare un Uomo come quello che ho avuto la fortuna di incontrare io, per essere bella e splendente, pura e virginale. Quello che scrivete Voi qui è quello che diceva anche Lui, quindi io confermo che sono cose vere.
    Che Gli Uomini come Voi tutelano le donne. Che è Stupendo servirVi, che lo farei mille, infinite volte, di nuovo, anche se Lui mi ha voluto per Sè per poco tempo. e io avrei desiderato servirLo sempre. Che Gli darei di nuovo tutto ciò che non ho potuto darGli per la distanza geografica, che comunque io nel mio animo e cuore da sottomessa Glieli davo spontaneamente e spiritualmente, da mattina a sera, che è stato l'Uomo che più mi ha reso felice di vivere, mi ha restituito la bellezza che ho perso anni fa, quindi se siete donne che siete difettose per qualcosa, o vi sentite sporche, dovete cercare un Uomo che parli così, come è scritto qua, perchè sarete felici anche voi,come lo sono stata io.
    questo volevo dire. Grazie per aver letto la mia testimonianza. Spero che sia utile per qualche donna simile a me, che abbia gli stessi problemi col suo corpo che ho io, e di visione di se stesse e di concedersi cose tra se e se (sono sicura che una donna col mio problema capirà all'istante a cosa alludo).
    se siete donne come me e state leggendo questa mia testimonianza, che devo darvi, perchè io sono stata bella di nuovo, sono uscita per un poco dal mio inferno corporale di bruttezza, e potete farlo anche voi, se avete la fortuna di trovare un Uomo che sia come il Lui che ho trovato io.
    per questo dovevo dirle queste cose, per aiutare "altre me" lì fuori che magari ancora annegano nel loro tormento di non meritare niente, io quando servivo Lui, era Stupendo, e mi meritavo tanto anchio, valevo di nuovo e più di altre che erano arroganti e si credevano migliori di me solo perchè belle....
    e invece Questo Tipo di Uomo guarda il merito, e l'impegno per compiacere e servire e fa essere belle di nuovo, migliori delle altre che non meritano perchè sono arroganti!!!!!!!

    grazie per lo spazio che mi è stato concesso.

    N.S

    RispondiElimina
  38. @anonima_N.S. : non so perchè tu sia convinta di essere brutta,o difettosa..sono convinta che in te invece ci sia molta bellezza.Uomini così in ogni caso sanno vederti dentro,non badano alla superficie.
    io non mi sento brutta,non lo sono,non mi sento difettosa..ma confermo comunque le sensazioni di cui parli.
    Io con il Mio Padrone mi sento Bellissima,Cagna e Regina,Principessa e Schiava...Risplendo.
    la Sua cura mi fa sentire importante..sempre,anche quando siamo lontani.
    L'appartenenza fa sentire complete,forti e Meravigliosamente.
    La dedizione,il servirLo,il soddisfare i Suoi capricci,è la cosa più bella che conosca,nonostante il mio orgoglio a volte mi faccia piangere...Il fatto di averLo trovato,Lui,l'Uomo che è riuscito a piegare il mio orgoglio,è stupendo.
    Se una donna ha la nostra natura,l'unica sua liberazione sarà trovare un Padrone degno e serio.
    Solo così potranno volare e sentirsi finalmente se stesse.
    Un abbraccio,
    SdS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono difettosa per una lesione.....sapessi come mi faccio del male da sola, non posso mai concedermi niente...!!!
      invece Lui quando mi voleva per Sè, mi diceva che meritavo anchio più delle altre che Lo servivano male, e che ero pura e splendente e più bella e migliore di quelle arroganti...! capisci, mi diceva che valevo di più, quando nella realtà, è il contrario, io meriterei di essere buttata nella spazzatura perchè sono difettosa....e le altre donne invece sono senza difetto....
      questo è splendido, che Lui diceva che io anche se sono difettosa corporalmente, valevo di più delle altre che non sanno servire.
      così potevo concedermi di trattarmi bene tra me e me...!

      N.S

      Elimina
    2. la perfezione non è di questo mondo. Hai un difetto fisico? e per questo ti senti inferiore alle altre? hai avuto la fortuna di trovare un Padrone che ti fa sentire bella e che ti dice che tu vali più di tutte le altre... MA TU VALI PIU' DI TUTTE LE ALTRE anche se non avessi avuto la fortuna di trovare un Padrone che te lo ha fatto capire... un sorriso

      Elimina
    3. avevo, perchè mi ha ceduto a un Altro.
      ho dovuto ringraziare anche per questo.

      ad ogni modo, no, non varrò mai più delle altre.
      Questo perchè essendo difettata sono già inferiore, quindi devo faticare di più per dimostrare che posso valere anchio al pari delle altre e di più di quelle che non accettano di fare alcune cose.
      è dal 2003 che devo sempre dimostrare che non merito di essere gettata nella spazzatura a priori, posto che merito, visto che sono difettata e in cui io stessa mi getterei volentieri.

      è l'unico modo per sentirmi valida.
      Difatti il Primo Lui che mi ha voluto per Sè dopo un pò di tempo che Lo servivo, mi diceva che ero valida, migliore delle altre che non sono difettate, potevo vedermi bella di nuovo più di altre.

      Per questo se una donna è difettata e non vuole essere buttata via, deve per forza asservirsi, altrimenti Gli Uomini mai e poi mai la considererebbero, sceglierebbero sempre e solo le donne perfette esteticamente e lei stessa non potrebbe mai ritenersi migliore delle altre, quindi deve fare come ho fatto io, per stare bene tra se e se stessa.

      N.S

      Elimina
  39. Buonasera, ho intrapreso da poco una relazione con un uomo impegnato .... Tra noi tutto coinvolgente, io sono bellissima e sensuale, ma vergine sotto alcuni punti di vista. Oggi mi ha detto di voler fare di me la sua schiava perfetta. Di amarmi alla follia, di volere che io diventi il suo cesso! Mio Dio io lo amo, ma sono così distante da tutto questo.... Prima niente depilazione, calze sempre le stesse sulle mie gambe lunghe, ora questo. Non so che fare. Lo amo ma non posso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera, capisco bene questa tua reazione, capisco le tue paure, capisco un poco meno lui, perché non ci si inventa Padroni o Maestri di punto in bianco, e da quello che Mi dici, sembra che sia così, poi, dice di amarti alla follia, cosa che in fondo, in una relazione come questa, non è così indispensabile, ma sembra più un modo per convincerti ad accettare le sue voglie, l'unica cosa che posso dirti di sicuro, è di guardare dentro te profondamente, e di decidere ciò che vuoi essere, a prescindere da quello che dice d provare per te, o che tu pensi di provare per lui, poi se alla fine pensi che desideri questo modo di essere, allora lasciati andare, se lui è abbastanza intelligente, allora saprà quando e come fare i passi giusti per portarti piano piano in questo mondo e renderti felice di ciò che sarai....
      un sorriso

      Oeil du Maitre

      Elimina
  40. Sono una ragazza e da alcuni mesi sto intraprendendo un cammino che mi porti all'apprendimento di un ruolo importante come quello dell'allieva, della schiava e della serva.
    Mi piace scrivere racconti e sebbene io abbia scritto un racconto sulla Gentilezza e su come io sia stata trattata degnamente,
    di fronte a un Desiderio del Tutore che Si Degna di istruirmi, un Desiderio innocuo e naturale per qualsiasi donna, cioè raccogliere i miei capelli, molto lunghi, per mostrare il mio viso davanti a un mio amico, mi sono mostrata inadempiente, arrogante, superba, e non ho eseguito, giustificandomi con motivazioni presuntuose, volte solo a nascondere la mia arroganza di credere di sapere quello che sia giusto e corretto che L'Uomo che mi vuole per Sè e che mi permette di essere istruita, voglia.
    Questo mio sbaglio consapevole, deve essere espiato così come la mia arroganza e la superbia che ho mostrato perchè non sono capace di vivere con me stessa, e necessito di essere controllata perchè non so agire autonomamente, necessito di essere istruita e guidata e mi sono permessa di mostrarmi arrogante invece che compiacente al Suo Desiderio.
    Cortesemente chiedo quindi al Signore che gestisce Questo Blog e ai Suoi Lettori se gentilmente possono dedicare il Loro Tempo indicando una serie di Punizioni a cui dovrò sottopormi, presentandole al Signore che Si Degna di farmi da Tutore, cosicchè Lui possa scegliere tra Queste Proposte, come farmi espiare, perchè me lo merito, e quando Il Signore avrà letto I Vostri Interventi, comunicherò al Maestro e Signore che gestisce Questo Blog e ai Suoi Lettori, quale Punizione il mio Tutore ha scelto di infliggermi.
    Grazie per avermi concesso la Vostra Attenzione e Il Vostro Tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una ex schiava... chissà se posso definirmi così... più di un anno fa avevo anche lasciato un post su questo blog ... ero una schiava in costruzione, felice di esserlo, eccitata al pensiero di un Maestro straordinario come il mio che voleva istruirmi e farmi diventare sua a tutti gli effetti... mi sono impegnata tantissimo.. vedevo solo Lui e le istruzioni che mi dava.. Lui diceva che ero bravissima, che non sbagliavo quasi niente.. ho scritto un diario di centinaia di pagine per Lui, traboccante della mia devozione per Lui... Quando Lui mi degnava di attenzione ero la persona più felice di questo mondo, quando Lui mi ignorava cercavo di essere felice perché sapevo che la sua ricomparsa sarebbe stata straordinaria e mi avrebbe ripagato di tutta la sofferenza patita. A volte la sua assenza era così dolorosa che avrei preferito essere frustata a sangue, perché le ferite del corpo guariscono ma quelle della mente restano sempre vivide. Finché una mattina mi sono svegliata e mi sono sentita una nullità.. perché Lui permetteva alla sua schiava di piangere giorni e giorni senza degnarla neanche di una parola? perché mi diceva che un Padrone tiene molto alla sua schiava e poi invece non mi considerava proprio come se non fossi esistita? era questo il suo scopo? ero già sua, completamente, disposta a tutto per lui.. perché voleva altre conferme? ? Mi ero affidata a lui completamente e lui mi aveva devastata.... Ce l'ho fatta a uscirne e non credo che vorrò mai più riprovare.. troppo doloroso... il dolore più grande della mia vita.

      Rispondendo a te, anonimo , che vuoi una lista di punizioni... il tuo Padrone saprà come punirti... il mio mi puniva con il silenzio che fa più male di mille frustate.

      D.

      Elimina
    2. si, anchio la provai molto tempo fa. Ma era un Altra Persona.

      Elimina
    3. comunque, rispondendoti più a fondo, tu ti chiedi :

      perché Lui permetteva alla sua schiava di piangere giorni e giorni senza degnarla neanche di una parola? perché mi diceva che un Padrone tiene molto alla sua schiava e poi invece non mi considerava proprio come se non fossi esistita? era questo il suo scopo? ero già sua, completamente, disposta a tutto per lui.. perché voleva altre conferme? ? Mi ero affidata a lui completamente e lui mi aveva devastata..

      la risposta è semplice: perchè poteva fare tutto quello che voleva.
      sei tu stessa che glielo permettevi, spontaneamente, riconoscendo il Suo Ruolo. molto semplice.
      La domanda non è "perchè Lui fa così?"
      la domanda corretta è: "perchè non me ne vado? perchè resisto comunque, chi mi impedisce di andarmene?"
      è la risposta è una sola: te stessa.

      Elimina
    4. Come avevo già scritto, questo è un Blog, con i Miei pensieri, e con le Mie emozioni, e non un sito di incontri, inoltre, credo che un Maestro che sia tale, mai userebbe blog e post altrui per farsi "pubblicità" per cui, eliminerò il commento, e chiedo anzi pretendo che questo blog continui a svolgere la funzione per cui è nato, se siete così bravi ed intransigenti, e creativi, createvi un vostro blog e da li partite alla ricerca delle schiave se siete capaci si intende..
      saluti

      Oeil du Maitre

      Elimina
  41. Ho letto le bellissime parole, parole vere e sentite.
    Parole che ho vissuto anche io.
    Se posso permettermi vorrei porre una domanda"Quanto la vita esterna incide? La mia esperienza personale mi ha mostrato che un Master ha i Suoi momenti di crisi (lavoro, famiglia, salute ecc) e non sempre riesce a concentrarsi sulla schiava e sulla fermezza e le attenzioni che essa richiede.
    Allo stesso tempo la schiava può perdersi, può avere delle distrazioni(un figlio, lavoro ecc ecc)
    Come evitare che la vita si intrometta troppo? E come ricucire un filo che si è rotto anche se sono rimaste le premesse di quando ci si era conosciuti?"
    Spero di non essere invadente, se così mi scuso.
    rotondetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo volentieri alle tue domande, ma sempre considerando che è il Mio parere, per cui non la verità assoluta,
      quando uno dei due ha un momento di crisi, per problemi vari ed estranei al rapporto, l'altro deve fare il possibile per alleviare questi momenti ed aiutare anche se per poche ore a scordare i problemi,
      questo sempre nell'ambito dei rispettivi "ruoli"
      per la seconda domanda sono decisamente più drastico e chiuso, quando quel sottile filo si rompe, e lo dico per esperienza personale, tentare di ricucirlo, può sembrare una buona idea, ma alla fine, anche se con tempi e modalità diverse si ritorna sempre al punto che ha fatto si che questo filo si recidesse,creando ancora una volta problemi ad entrambi, per cui il Mio parere personale, è che è assolutamente meglio, per entrambi, se viene a mancare quel feeling che teneva uniti, abbandonare il tutto e riprendere la ricerca, o cambiare tipo di vita .....
      ripeto, questo è il Mio pensiero e non è la verità assoluta, anzi forse vi sono mille esempi che potrebbero smentirMi....
      un sorriso

      Elimina
  42. Ringrazio della risposta, mi rincuora sapere che le distrazioni siano situazioni che capitano anche ad altri.
    Spesso si sente di supermasteroni che non perdono mai un colpo e di schiave perfette e nude e inginocchiate da mattina a sera.
    Ho trovato bello e un segno di forza la Sua risposta.
    Un Master che ammette di non essere infallibile e perfetto è ai miei umili occhi sicuramente migliore.
    Nel mio cammino ho commesso molti errori e a volte lo ammetto mi sono distratta dal Padrone, a volte ho sentito la mancanza della Sua mano anche capendo il perchè in quel momento non poteva esserci.
    Il Nostro filo è solido (forse ancora di più)proprio perchè ho visto le Sue debolezze oltre che i pregi e mi accingo a proseguire questo mio percorso di crescita dietro a Lui.
    La ringrazio per l'attenzione e per la possibilità di portare la mia esperienza naturalmente soggettiva.
    Un saluto rotondetta

    RispondiElimina
  43. Gentile Maestro,
    mi permetto di rivolgermi a Lei perche' competente in materia.. ho letto i commenti precedenti, lasciati da altre schiave o aspiranti tali, e ho riconosciuto dubbi che sono o sono stati anche miei. Ho intrapreso un rapporto di sottomissione recentemente, e mi sento finalmente me stessa. Le chiedo se non puo' accadere di fronte alla devozione e all'attenzione estrema della schiava nel rispettare gli ordini, il Padrone si senta annoiato. Il mio timore è di mostrarmi troppo accondiscendente, che questo non sia il modo giusto di pormi verso di Lui. La ringrazio per l'attenzione e La saluto,
    Z.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera Z.,
      non credo che un Padrone con la schiava accondiscendente possa sentirsi annoiato.
      Io resto convinto che tu debba essere semplicemente te stessa, comportarti come senti sia giusto fare, poi, eventualmente il tuo Padrone sentisse o pensasse che tu sia di indole troppo morbida, e che questo lo disturbasse, sono certo che avrebbe gli strumenti e la capacità per fare si che tu tenda a ribellarti, per cui a trovare il motivo per una eventuale punizione.....
      Ma sono certo che il tuo compito principalmente, nei suoi confronti, sia quello di comportarti come senti nel tuo cuore e nella tua mente....
      un sorriso

      Oeil du Maitre

      Elimina
  44. La ringrazio. riflettero' sulle sue parole, a presto
    Z.

    RispondiElimina
  45. Buon giorno, sono entrata qua e ho trovato dei pensieri molto profondi, delle risposte molto importanti... non ho niente da chiedere, mi permetta solo di complimentare il Suo lavoro qua. Educato, Distaccato, ma anche Presente ad ogni parola dei ospiti, tra i benvenuti si percepisce un gran rispetto. Il tutto è assorbito da questo Padrone. Mi perdoni se questo mio giudizio è stato invasivo, ma non riesco a lasciare il Suo piccolo spazio in silenzio. Sarebbe come uscire senza salutare il Padrone di casa...miei complimenti ancora, un saluto
    TM

    RispondiElimina
  46. buon giorno,è sempre un piacere sentire che ciò che si scrive, e che si propone, attira a tal punto l'attenzione che si fatica ad abbandonarlo, ed ancora di più notare il desideri di lasciare un segno del proprio passaggio, più ancora dei complimenti, certo io Mi considero e sono un Padrone ed un Maestro, deciso ed anche cattivo quando ritengo utile esserlo, ma questo non transige assolutamente che non debba essere usata nei confronti di chi Mi fa visita l'educazione ed il rispetto che si meritano...
    un sorriso e grazie ancora
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  47. Salve a tutti, in particolar modo al Padrone di casa che ha deciso di condividere i Suoi pensieri.

    Ho letto -con interesse- gli interventi di tutti coloro che sono passati per queste lande.

    Sono una Padrona, giovane, da poco mi sono avvicinata a questo mondo, traghettata proprio dal mio primo schiavo.
    Non pensavo di essere una Padrona, in effetti non sapevo di esserlo.

    Ho uno schiavo che va istruito, ammansito.
    Si permette di ignorarmi e sa che questa cosa mi fa andare su tutte le furie.
    Il nostro e' un rapporto squisitamente virtuale, da ieri lui possiede il mio numero telefonico e per tutta risposta oggi ha ignorato due miei sms.
    Sono conscia del fatto che stia premendo il piede sull'accelleratore per invitarmi ad inveire contro di lui.
    E' uno schiavo esperto e adulto ed io di contro una Padrona giovane ed inesperta ma l'inesperienza non dura per sempre.
    Ho deciso d'ignorarlo e la sua punizione sara' quella di non avere il mio recapito estero, visto che gran parte del tempo lo trascorro fuori dai confini nazionali.
    Lo punirei a dovere, somministrandogli la punizione che merita ma siamo fisicamente distanti.

    Continuero' a seguire questo spazio e a trarne ispirazione.
    Buon lavoro Master.
    Cordialmente,
    Brigantessa

    RispondiElimina
  48. Penso di aver capito...vorrei provare l esperienza di essere schiava...l uomo che frequento ora credo potrebbe iniziare con me questa esperienza.....ma non saprei come iniziare....e poi Master avrei una domanda ?????? Si può essere sia schiavi che padroni ?

    RispondiElimina
  49. Buona sera,
    per il tuo dubbio su come iniziare, avevo già risposto ad un altro intervento su questo post http://oeildumaitre.blogspot.mx/2009/08/pensieri-di-un-maestro.html,

    per la tua domanda invece, ritengo che il modo di pensare e di agire che è di un Padrone e che ha uno/a schiavo/a a mio parere sono troppo distanti fra loro, e se lo si fa solo ed esclusivamente per gioco, o per rendere più eccitante un rapporto, allora tutto è possibile, altrimenti, credo che siano due cose diametralmente opposte e che non sia possibile riuscire ad essere anche in due momenti diversi, Padrone e schiavo/a...

    ma questo, come sempre è solo il Mio immodesto parere

    un sorriso

    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  50. Buonasera master...mi scuso per l insistenza ma non sono riuscita a trovare la risposta riguardo al quesito postogli riguardo a come parlare della mia voglia di essere schiava.....al mio partner ...qualcosa è successo ma vorrei essere punita....come chiederlo....al solo pensiero di quello che potrebbe succedere vado in estasi ! Lui è il mio padrone lo so'!!! Ma lui ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon giorno e buon anno, come avevo già scritto, il processo per appartenere è una strada lunga e difficile, prima di tutto però devi capire se Lui è veramente il tuo Padrone e desidera esserlo, da quello che ho capito, tu ti senti di appartenere a Lui, ma di questo egli stesso ne è ignaro, cerca di capire prima di tutto se Lui è conscio di questa cosa e se si comporta come un Padrone, purtroppo, non è così scontato che qualcuno voglia essere o sia un Padrone, se capisci che non è solo il tuo desiderio di appartenergli la molla scatenante, allora provocalo, e forzalo a tirare fuori la sua natura, fallo arrabbiare, e fagli capire che sei Sua, e che desideri Appartenergli
      spero di essere stato più chiaro,
      ed auguri di un anno pieno di soddisfazioni, da schiava come desideri essere
      Oeil du Maitre

      Elimina
  51. Buonasera Master sono una schiava o per meglio dire un aspirante schiava,il mio nome è eva.Ho letto con attenzione e fascino i Vostri pensieri, che in confesione Vi dico che ne sono rimasta talmente ipnotizzata da diventare come fossero lezioni di vita.Ho un Master,ma che purtroppo pur nutrendo molta stima in Lui mi lascia sempre dei dubbi e non vedendoLo spesso non posso essere educata velocemente e in tempi più brevi come vorrei. volevo porVI una domanda al quanto privata (non poi così tanto se si pensa che è un blog dedicato ai Vostri pensieri) come si può diventare secondo Voi una schiava perfetta? ma soprattutto una schiava.... non mi indico ancora con questo termine per non usufruire di un nome di tale importanza per chi invece lo ha meritato. attendo una Vostra risposta, spero di non averVi recato troppo disturbo con il mio commento. grazie eva

    RispondiElimina
  52. buon giorno,
    anche per te ha valore la risposta che ho scritto sopra, anche se solo in parte, se ti fidi del tuo Master e se sei sicura che lui sia ciò che desideri, lascia che sia Lui a guidarti perché sa quali sono i momenti e quali i passi che puoi compiere, ed aspetta paziente, vedrai che diventerai schiava come desideri.
    un sorriso
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  53. Grazie mille Master,seguirò a pieno il Vostro consiglio. Buon anno.eva

    RispondiElimina
  54. quando ho capito di essere una schiava... ho sentito una felicità dentro di me mi sono sentita completa nel servire il mio Padrone e Signore. Sono ai Suoi Piedi tutto il giorno e godo nell'essere punita da Lui. e sono onorata Maestro di poter dare la mia opinione di schiava nel Suo Prezioso Blog. il mio Padrone e Signore ha intrapreso un cammino per me... per farmi diventare ogni giorno di più una cosa e non più una persona.... Mi usa come meglio crede e quando vuole e poi mi punisce per questo... per addestrarmi e dare un senso al mio esistere. se un giorno dovesse stancarsi di me spero mai... cmq spero voglia cedermi a qualcuno come Lei Maestro. Le sarò devota e umile schiava...Le sto scrivendo in ginocchio... come è giusto che sia quando si parla con un Padrone e Signore.

    RispondiElimina
  55. buon giorno,SCHIAVE SPOSATE )) mi permetta la mia riflessione
    sono felice per tutte quelle schiave e padroni che hanno trovato il loro essere nel rapporto master/slave. io per la seconda volta mi trovo ad essere una schiava, ma essendo gia sposata.. comprendo poco questi rapporti. forse il fatto di appartenere mi fa sentire bene. dedicarsi totalmente ad una persona credo è un dedicarsi totalmente che comprende pure la vita quotidiana, e nessun rapporto parallelo riuscirebbe sostituire quel impegno quotidiano verso il proprio marito, qualsiasi cosa sia lui. capisco che nel rapporto master/slave cè una componente che m riporta di nuovo a viverlo, ma sento pure che nella vita con il mio marito cè un elemento simile. il mio padrone attuale e quello precedente m hanno percepito come una schiava praticamente perfetta, ma io d nuovo percepisco poco.. e forse decido di tornare ad essere monogama. scelgo la dedizione totale vorso un uomo solo, che mi sostiene e mi nutre per essere SUA ogni giorno... IN TUTTO... probabilmente con meno perversioni. ma almeno è un rapporto dove i due alimentano il loro essere nel dedicarsi reciprocamente e TOTALMENTE. spesso credo che i padroni pescano le schiave per nutrire il loro bisogno di soddisfarsi SEMPRE. è un modo facilissimo di praticare alcune cose estreme se si trova la donna giusta. mi perdoni se mi permetto, ma se pensiamo per un attimo che questi rapporti non hanno un nome, cosa sarebbero? un forte legame, senza dubbio. ma lo si può anche creare con il proprio partner (raramente lo è il padrone), un rapporto di grandissima solidità, impieghi delle forze, sincerità, perversioni.. perche no? credo che sia una grandissima scusa quella di non poter creare un rapporto cognugale tra master/slave forse la mia natura è così, forse servire è uno dei miei componenti principali. ma veramente E MI PERDONI ANCORA credo che questi rapporti possono creare molte sofferenze per alcune slave (non è il mio caso, ma ho sentito moltissimi casi così), dove i loro padroni le sfruttano gratuitamente. e queste facendosi chiamare schiave ci stanno, perche fa parte del gioco. ovviamente è solo un mio pansiero. ripeto auguro però e tutti di trarre solo del meglio da questi rapporti. ma le slave si devono anche ricordare che sono delle donne e non la merce, e poi per quelle che hanno gia un uomo a loro fianco, nutrite lo stesso impegno anche per lui, che probabilmente vi ci sarà vivino sia prima che dopo il vosto SIGNORE. e se non è così non siete compatibili, perciò cambiate. credo che fa un pò tendenza ora vivere questi rapporti, ma è solo un gioco forte e coinvolgente. schiave, non dimenticatevelo mai hahha se volete essere perfette. donate la vostra mente ma ricordate che di non perderla mai. perche nel momento in cui ve la restituiscono deve essere integra..
    SALUTI AL PADRONE DI BLOG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HO UN PROBLEMA PER ME DIFFICILE SONO UNA SCHIAVA MA ANCORA SOLO SU INTERNET DA ALCUNI MESI IL MIO PADRONE ADESSO NN MI PARLA PRIMA PARLAVA SEMPRE CON ME E MOLTO ADESSO DICE CHE SONO LA SUA SCHIAVA MA NN MI PARLA QUASI ORMAI DA MOLTI GIORNI O PARLA POCHISSIMO GIUSTO IL SALUTO IO HO FATTO MOLTE DOMANDE MA LUI SFUGGE E NN OTTENGO RISPOSTE QUINDI DOPO AVERMI DATO MOLTE ATTENZIONI DICE CHE IO SONO LA SCHIAVA E MI TRATTA DA SCHIAVA INIZIALMENTE DICEVA DI AVERE DEI PROBLEMI CHE IO HO PERCEPITO COME SCUSE POI HA DETTO DI VOLERMI FARE SPERIMENTARE L UMILIAZIONE,MA ORMAI E QUASI COMPLETAMENTE ASSENTE IO NN SO COME COMPORTARMI E NN CAPISCO SE TUTTO QUESTO C ENTRA CON IL MIO ADDESTRAMENTO HO BISOGNO DI UN CONSIGLIO E APPUNTO VORREI CHE LA MIA MENTE RESTASSE INTEGRA HO SCRITTO A LUI TUTTO QUELLO CHE PROVAO,MA CONTINUA IGNORARE CIO CHE DICO NN DANDOMI RISPOSTE E PARLANDO NORMALMENTE SENZA DIRMI NULLA E POCHISSIMO E N SI FA QUASI PIU TROVARE

      Elimina
    2. buona sera, direi che prima di tutto, il tuo problema più grande sia, il modo in cui ti poni su questo blog, credo che sarebbe stato molto più educato ed utile se questo commento lo avessi scritto utilizzando le minuscole, ma per rispondere alla tua richiesta, credo che tu debba guardarti dentro, e capire se ti senti ancora la sua schiava, e se questo rapporto, così come sta muovendosi, ti sta bene, e dopo quando avrai definito se ritieni di poterlo proseguire o meno, agire di conseguenza, e lasciarti andare a Lui, oppure se cercare qualcuno che sia in grado di rendere la tua vita più piena.

      P.S. se la Mia schiava avesse scritto un commento come lo hai scritto tu, sarebbe stata frustata sulla schiena e sulle natiche per parecchio tempo, e, ad ogni colpo, avrebbe avuto il compito di ringraziarMi per ciò che sto facendo...

      un sorriso

      Oeil du Maitre

      Elimina
  56. Grazie mille Master per il suo consiglio e per avermi risposto ha perfettamente ragione il mio commento era improponibile me ne sono resa conto dopo averlo pubblicato,ma quella sera non ero nelle mie migliori condizioni emotive e non mi sono neanche resa conto che stavo usando le maiuscole,solo dopo,ma era tardi.Grazie ancora per il suo consiglio per me utile.

    RispondiElimina
  57. il fatto che tu stessa ti sia resa conto che quel commento era decisamente fuori dalle righe Mi lascia sperare che i prossimi, se ci saranno, li troverò molto più piacevoli, credo comunque che, pur capendo gli stati d'animo nei quali ci si può trovare in determinati momenti, avresti dovuto chiederti prima cosa era a renderti così, e ritengo altresì assolutamente vero che sia il Padrone che deve riuscire a stemperare questi stati, ed a renderti più positiva, e se quasto non accade, allora penso sia Lui quello sbagliato...
    un sorriso

    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  58. Buona sera,
    vorrei innanzitutto rivolgere la mia gratitudine al Padrone di casa. Questo blog è stato per me il faro nella tempesta. Non ho compiuto che pochi passi in questo universo di esplorazione delle sensazioni umane. Non sono neanche degna di ricevere l'appellativo di "schiava". Ancora non sono che la "cagna" del mio Padrone. Con umiltà mi rivolgo a Lei, Master. Avrei mille e una domanda da porLe. Quando ho incontrato il mio Padrone ho avvertito una sensazione fortissima, simile a quella che si prova ritrovando qualcosa di estremamente caro che si riteneva perduto per sempre. Tutto di lui mi è familiare. L'odore, il sapore, le piccole espressioni del viso...e da subito non ho potuto negarGli nulla di ciò che mi ordinava. Il mio Padrone sa riconoscere i miei limiti, e come accompagnarmi verso il loro superamento. Sa come gettarmi nella più mera disperazione e come prendermi la mano e risollevarmi. Il Suo silenzio mi atterrisce, la Sua parola mi rigenera. Mi punisce con giustizia, mi educa con pazienza. Eppure siamo entrambi giovani, ed io ancora solo all'inizio di un percorso che so essere lungo e doloroso (anche se gratificante). Molti dubbi però mi assillano: e se mi fossi approcciata a tutto questo in modo errato? Se tutto ciò che sento non fosse che una mera proiezione dei miei desideri? E' talmente difficile abbandonarsi completamente nelle mani di qualcuno...Se per Lui tutto questo in fondo non fosse che un "gioco" vacuo, null'altro che un mero "passatempo"? Sarebbe una delusione così cocente...O ancora, se fossi io a non essere in grado di meritarLo, di divenire davvero la sua schiava, di gratificarLo come merita, di apprendere e attingere da ciò che è in grado di darmi?
    Chiedo perdono per la prolissità e l'egocentrismo che, mi accorgo, traspare da quanto ho scritto.
    Ancora sentiti complimenti, Master, per la gestione di questo Suo blog e per le Sue parole, per me fonte di riflessione e ispirazione.
    La stimo sinceramente.

    I.

    RispondiElimina
  59. Buona sera I.,
    ho letto con piacere il tuo commento, e le uniche cose che mi sento di consigliarti, riguardo ad essi sono, continua così e non ti chiedere se ti stai avvicinando nel modo sbagliato, non Mi sembra, da ciò che scrivi, fai il possibile per renderlo contento di te, se come dici, sa riconoscere e farti superare i limiti, sarà Lui a prendersi in carico la tua crescita e farà in modo che meriti tutto ciò che è disposto a darti, per la cosa che io ritengo meno importante, ma alla quale molte di voi schiave invece date molta, non ti preoccupare del fatto che per lui tu possa essere un gioco o un passatempo, prendi a piene mani tutto ciò che ti dona, impara dai suoi insegnamenti, e fai il possibile per fare si che Lui ne tragga soddisfazione, e quando o questo rapporto finirà, nulla è eterno, ricordati ciò che hai appreso, quanto sei cambiata e cresciuta nel frattempo, insieme ai momenti felici ed anche agli errori ( per non ripeterli più), e ringrazialo di tutto il tempo che ti ha dedicato.

    RispondiElimina
  60. Buonasera,
    cosa pensa del libro: "50 sfumature di grigio"?
    Grazie in anticipo della risposta.
    Emme

    RispondiElimina
  61. Buona sera Emme,
    ti rispondo subito a proposito di quel libro, premesso che ne ho lette solo poche pagine, lo trovo troppo romanzato, e poco attinente alla vita reale, lui è troppo perfetto, è un piccolo re, in un regno, i suoi uffici dove tutti e tutte sono vassalli, quelli fortunati, o schiave, e la lei protagonista, ad essere magnanimi, una bambina che è rimasta ammaliata da quel principe azzurro, e probabilmente anche ricambiata, l'autrice ha messo nel romanzo alcune scene di "sesso" che quasi sembravano fare parte della migliore commedia romantica.
    poi a volte può anche essere eccitante, ma credo solo per coloro che non conoscono questo mondo.
    un sorriso

    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  62. Grazie, condivido appieno la sua risposta.
    Un caro saluto
    Emme

    RispondiElimina
  63. Buonasera,
    potrebbe indicarmi dei libri da leggere e dei film da vedere...che siano realistici il più possibile su questo rapporto Master-Slave?
    Grazie infinite.
    Morgana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera Morgana,
      premesso che amo leggere a prescindere dagli argomenti o dal genere, posso solo indicarti quelli che ho letto io ed alcuni dei quali ho sentito parlare molto bene ma che non conosco:

      L' amore in ginocchio - Romano Francesca

      Io respirai SM - Silente

      Pentagramma di Maurizio Salinas

      non li ho ancora letti, ma molti dichiarano che siano veramente ottimo

      SOTTOSOPRA - Laura Reese, non so come sia ne ho sentito parlare ed ho letto qualcosa in rete, potrebbe essere piacevole

      poi ci sono i classici
      Historie d'O, Justine e Venere in Pelliccia

      per i film trovo la scelta più scarna,
      oltre ai solito
      Histoire d'O

      Salò e le 120 giornate di Sodoma

      Tokio Decadance

      Il Portiere di Notte


      meno conosciuti, ma piacevoli

      Cruising

      Velluto blu

      e l'ultimo classico che trovo anche piacevole da vedere

      Secretary, anche se direi che Spader non è all'altezza del ruolo, mentre la Gyllenhaal mi è piaciuta molto.


      augurandoti buona lettura e buona visione, e che la mia piccola scaletta ti soddisfi

      un sorriso

      Oeil du Maitre


      Elimina
  64. Grazie infinite,
    sarò lieta di leggere e vedere tutto quello che Mi ha indicato.
    Con stima
    Morgana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo avevo scritto, ritenendolo un dato di fatto, ma, preferisco chiarirlo, ciò che ho indicato, è ciò che ritengo più affine a questo mondo, in alcuni vi sono esagerazioni e forzature, in altri tutto viene ammorbidito da un amore che spesso in questo mondo non è così palese, poi è sempre una Mia scelta personale, che non deve necessariamente piacere a tutti, eventualmente non restassi soddisfatta, ritengo che tu possa solo leggere il Mio blog per comprendere il mondo Master-slave.

      un sorriso

      Oeil du Maitre

      Elimina
  65. Grazie ancora per la Sua precisazione, desideravo in effetti solo la Sua scelta personale riguardo a libri e films ed il Suo blog lo guardo quotidianamente.
    Rinnovando la mia stima, La saluto caramente
    Morgana

    RispondiElimina
  66. mi chiamo daria e sono una slave..ho un padrone che vedo ogni tre mesi..
    lui è sposato..molto impegnato con il lavoro..e quella poca volta che ci vediamo..mi sottomette legandomi..frustandomi...rapporto anale e quello orale e basta..ma tutto in modo soft....a lui piace che io sia la sua slave..ma forse penso a modo suo...non so come comportarmi con lui..
    è quasi un anno che ci conosciamo ma sembra che io per lui sia solo un momento di svago e niente più..poi ad un tratto dice che ci tiene a me ma penso che lui abbia paura di dirmi ciò che sente per me...
    che cosa devo fare????
    aiuto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon giorno daria,

      non ho capito bene quale sia il tuo problema, se è perché vi vedete poco, se è che fa tutto in modo soft e ti sembra ti consideri solo un momento di svago, o se hai paura che ti dica quello che sente per te, o che non te lo dica ....
      sarebbe interessante quale di questi consideri il problema, e forse nel mio "piccolo" riesco ad esprimere la mia opinione...
      un sorriso

      Oeil du Maitre ....

      Elimina
  67. DA DARIA PER OEIL
    grazie Oeil per avermi risposto
    innanzitutto il problema che ci vediamo poco è perchè ha i suoi impegni di lavoro e di famiglia..io sono di formia e lui di latina, io ho 32anni e lui 51.
    è quasi un anno che ci conosciamo..entrambi amiamo la trasgressione e la sottomissione... so che lui è il mio padrone ed io la sua schiava ma alcuni mesi fa mi disse che lui tiene a me e non vuole assolutamente impegnarsi con me sentimentalmente..ogni giorno ci scriviamo via mail..
    e lui ora si sente come se io mi comportassi da fidanzatina gelosa e ansiosa in tutto per come scrivo e come gli parlo a telefono..
    io gli ho chiesto scusa...ma ora sembra che tra me e lui siano cambiate delle cose...cioè che prima ci comportavamo piu amichevolmente e ora si comporta freddo e distaccato...
    lui mi ha scritto via mail che è così perchè è stressato e stanco.
    ora sono 2giorni che mi comporto io diversamente..non gli scrivo piu mail quando è a lavoro,non gli faccio piu domande,gli do del voi,insomma come una slave dovrebbe essere...
    la mia domanda è..
    come mi devo comportare con lui? che devo fare

    RispondiElimina
  68. da daria per oeil.
    un'altra cosa...mi sono dimenticata di dirti che io con lui sto bene..non mi lamento..neanche quando ci sono le sessioni..anche se a me piacerebbe vederlo piu spesso..ma non fa niente!!
    solo che il mio problema è che.. ripeto ...prima si comportava con me piu amichevolmente..e ora che si pensa che io mi stia comportando da fidanzatina ansiosa e gelosa lo trovo nei miei confronti distaccato e freddo..
    mi scrive sempre che lui è il padrone ed io semplicemente una slave niente di piu...
    ed io in tutto questo non capisco perchè si comporta cosi...
    che faccio? aiutami

    RispondiElimina
  69. da daria per oeil

    sai oggi per e mail che mi ha scritto? non te lo detto..
    che io sono nata come momento di evasione e di benessere...
    ma che significa secondo te ? che devo fare?

    RispondiElimina
  70. Buon giorno daria,
    da quello che ho letto, credo che il problema sia proprio il fatto che tu hai perso la realtà della situazione, ti sei sentita passare e di conseguenza comportarti, non so se per errori suoi, o per credenze tue, da schiava e sottomessa, a quasi fidanzata o amante, e forse Lui questo sta cercando di riportarlo alla reale situazione, come si comporta e quello che ti scrive, vuole essere per riportare il vostro rapporto sui giusti binari.
    se posso addebitare qualcosa a Lui, è solo che ha permesso che questa situazione si presentasse e che arrivasse a questo punto, forse sarebbe dovuto intervenire prima, per te, invece, credo debba stare tranquilla e comportarti come si deve comportare una schiava, cioè essere il momento di evasione e benessere per il tuo Padrone, senza diventare per lui invece un ulteriore pensiero da affrontare tutti i giorni.
    un sorriso

    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  71. Dimenticavo, non ho nessun problema a dare suggerimenti e ad esprimere la Mia opinione se richiesta, però gradirei consideraste che, anche se non sono il vostro Padrone, resto sempre un Padrone, ed amo quando ci si rivolge a Me, con il dovuto rispetto, e non vorrei diventare una sorta di rubrica per i sogni o i cuori infranti...
    detto questo
    pronto ad esprimere la mia opinione per tutti i vostri dubbi

    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  72. DA DARIA A OEIL..
    GRAZIE OEIL PER I SUOI CONSIGLI..
    E MI SCUSI SE VI HO DATO DEL TU..
    MI PIACEREBBE ESSERE UNA SUA SLAVE..
    COMUNQUE SE VOLETE MI PUO SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO
    slave.bdsm@libero.it.
    al di fuori dei questo..vorrei dirle che il mio padrone oggi mi ha scritto che vorrebbe una pausa ...ma non capisco perche voglia questa pausa..sò che mi sono comportata male ma cosa devo fare secondo lei? scrivergli comunque o starlo a sentire?

    RispondiElimina
  73. Buongiorno Maestro, permettetemi di raccontarvi la mia situazione al fine di ottenere da Voi, possibilmente, qualche prezioso consiglio: sono uno studente di 27 anni e mi sto avvicinando a questo mondo perchè da qualche tempo, dopo alcune esperienze di vita coniugale (almeno formalmente) 'paritarie', come si usa al giorno d'oggi, alla fine dei conti assolutamente squallide ed insoddisfacenti, sento crescere in me la necessità di esprimermi pienamente e chiaramente come Signore e Padrone verso una schiava da educare, che mi obbedisca e mi riverisca, e che si prenda cura di me ed io di lei.
    Non vi voglio annoiare col racconto dei goffi tentativi che ho esperito nell'ultimo anno almeno per tentare di trovare una serva da addestrare, che hanno portato come risultato o persone che non avevano una reale intenzione di avere un serio rapporto di devozione e sottomissione anche 'fuori dal gioco' o , peggio ancora, 'fuori dal letto', oppure, quando ho cercato espressamente una serva, tramite canali specializzati, persone che ugualmente non avevano minimamente i requisiti richiesti (molte delle persone che mi hanno contattato, tramite canali specializzati, si sono addirittura rivelati uomini!).
    Ciò detto, vi chiederei in che modo secondo voi mi conviene agire, dal momento che la mia ricerca si sta rivelando infruttuosa e che inizio a temere di dovermi rassegnare a rapporti tristemente 'normali', con appena accennata una finzione, incerta ed instabile, di quello che è il rapporto che mi immagino e che vorrei vivere. Grazie Signore dei consigli che vorrete darmi, a presto.
    Signore

    RispondiElimina
  74. Credo Maestro, che molte persone che Le scrivono non sappiano esattamente o meglio, non sentano, cosa sia un rapporto slave-Master e me ne rammarico...il comportamento nasce spontaneo, la devozione, l'appartenenza, le catene mentali...tutto di me è del Mio Padrone, corpo, anima, spirito...fino al punto, in qual si voglia situazione mi si presenti, di pensare, anche se Lui non è presente...cosa Vorrebbe facessi il Mio Unico Signore e Padrone...ed è così bello, completo, appagante e totalitario che non c'è mio respiro che non Gli appartenga...
    Con stima La saluto
    Morgana

    RispondiElimina
  75. Sono una schiava.Ho un Padrone che mi educa,mi considera,mi aiuta.Ho un Padrone che mi punisce,mi usa e possiede la mia mente oltre che il mio cuore.La sincerita'e la fiducia incondizionata che ogni slave prova verso il proprio Padrone e'la forma di amore piu'alta che possa esistere:le menzogne non respirano,non vi sono trucchi e la liberta' pur tra corde e catene e' totale.Grazie per il Suo blog Maestro.

    RispondiElimina
  76. Ciao, sono una donna che vuole essere una schiava, ho intrapreso questo ruolo da poco meno di un mese, ho bisogno di capire tante cose, non so se l'uomo con cui sto provando questo tipo di rapporto mi sta prendendo in giro o sta facendo sul serio, sono confusa, posso scriverti via mail raccontandoti la storia per farti capire e porti le mie domande dubbi ed inceertezze? Ho davvero bisogno di chiarimenti e leggendo i tuoi post credo solo tu possa darmi risposte.
    Mi scuso in anticipo per l'intrusione.
    Ciao Anonimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. mi scuso per non averle dato rispetto.
      sono vergine in questo ruolo , non che debba essere una giustificazione, ma spero comprenda e non si arrabbi.
      Cordialmente saluto e ringrazio.

      Elimina
    2. credo che le precisazioni successive siano decisamente giuste,
      per quanto riguarda i chiarimenti ed i consigli, sono disponibile, così come ho fatto altre volte, la Mia mail è:
      ildivinodesade@inwind.it

      puoi scrivere senza problemi, ti risponderò per quanto sono le Mie esperienze e conoscenze....

      un sorriso

      Elimina
    3. La ringrazio Maestro per La sua disponibilità e gentilezza.
      Le ho appena inviato la mia mail e spero di non recarLe disturbo o noia.
      Cordialmente La saluto.
      Anonimo

      Elimina
  77. Non capisco dove in questo post lei abbia notato quei sintomi di pazzia e di violenza estrema a cui fa riferimento, ma ogni opinione personale anche se non condivisibile è da rispettare ....
    a mai più rileggerci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerato che io non mi permetto di andare in casa di altri ad offendere gradirei se fosse possibile che anche gli altri si comportassero nello stesso modo, per non leggere ciò che scrivo è sufficiente non entrare più.
      Comunque visto che sembra lei ne faccia un caso personale ritengo giusto buttarla fuori da casa mia. A mai più

      Elimina
  78. Buona sera...parlo da giovane schiava e mi scuso in anticipo se posso apparire sfrontata con la domanda che mi accingerò a fare...
    non comprendo una cosa del Suo scritto e mi renderebbe felice se volesse chiarirmela:
    una schiava,seppur giovane o inesperta può...lamentarsi?
    ...non lo so,io trovo tale azione talmente inconcebile da non riuscire a credere che qualcuna possa farlo davanti ad un Ordine o una Richiesta del Padrone o Maestro di sè...
    solo questo mi è poco chiaro,il resto è cristallino...e meraviglioso
    ...
    Grazie per l'attenzione e per la replica se vorrà donarmela
    **babyslave**

    RispondiElimina
  79. Buona sera, a Mio parere è umano che una schiava a volte si trovi in situazioni che le sembrano eccessive, e che di questo possa esprimere la propria opinione, ed anche lamentarsi, può succedere che il Padrone per valutare il suo grado di apprendimento e di sottomissione avanxi richieste forti ed impegnative, inoltre quale motivo migliore può esserci per punire una schiava se non il suo disobbedire.....

    Un sorriso
    Oeil du Maitre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho compreso...La ringrazio con riconoscenza per avermi voluto donare spiegazione...la ringrazio per il sorriso...continuerò a seguirLa nel Suo blog
      buona serata
      **babyslave**

      Elimina
  80. Buona sera, sono una ragazza che vorrebbe essere una schiava,da poco più di tre mesi ,sono davvero una novizia per questo ruolo.Ho letto con interesse il suo blog e vorrei porle una domanda!E' possibile essere una schiava perfetta e contemporaneamente vivere "normalmente" con il proprio compagno?Sto cercando di capire se posso diventare per il mio Padrone una delle sue schiave perfette senza rovinare un rapporto duraturo!La ringrazio in anticipo per la pazienza che dimostra nel leggere tutte le nostre domande da schiave in erba.Layla

    RispondiElimina
  81. buona sera, è possibile che si diventi una schiava perfetta e vivere questo tipo di rapporto fino in fondo, e contemporaneamente vivere un rapporto "normale" con il proprio compagno, certo molto dipende dalle esigenze del Padrone e dalla sua disponibilità a comprendere che per svariati motivi vi possono essere momenti e situazioni in cui, la parte fisica non è a sua completa disposizione, l'importante, penso, sia che, mentalmente, la schiava abbai sempre ben presente la disponibilità del Padrone a concedere questo spazio, e si comporti in modo ancora migliore rispetto ai suoi desideri, quando invece è possibile soddisfarli....

    un sorriso Oeil du Maitre

    RispondiElimina
  82. sono 14 mesi che il mio padrone sta cercando di addestrarmi vuole fare di me una schiava totale io ho gia dato molto dimostrando in varie situazioni che sono in suo possesso lui vuole propormi una covivenza a tre in casa sua con un,altra schiava che lui a gia da 10 anni la cosa mi interessa anche solo che lui da me vuole la mia totale sottomissione e io non riesco a dimenticare i miei familiari secondo lei io mi devo impegnare per dimenticare tutti i miei familiari perche se accetto divento una sua proprieta e decide lui per me

    RispondiElimina
  83. Salve Maestro,
    ho letto con estremo interesse le Sue riflessioni e, naturalmente, anche quelle di coloro che hanno scritto nel forum. E' da poco tempo, a dire la verità, che mi interesso a questo "approccio" o, meglio, stile di vita. Gradirei, se non le fosse di disturbo, esporLe le mie perplessità in privato. Mi sembrano aspetti abbastanza intimi e non riesco a parlarne apertamente. La ringrazio e mi auguro che possa offrirmi "sostegno".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon giorno, Mi scuso per il ritardo nella risposta, ma, purtroppo, impegni vari Mi hanno aallontanato da queste pagine.
      In ogni caso, sono sempre disponibile a dare risposte e valutazioni, quando vengono richieste.
      La mail dove è più facile raggiunraggiungereMi è:oeildu.du.maitre@gmail.com
      a rileggerti presto

      Elimina
  84. chiedo scusa ma da cellulare ho scritto qualche sciocchezza.
    la mail è oeil.du.maitre@gmail.com

    RispondiElimina